Progetto Sostegno a Distanza

Il Sostegno a Distanza (SAD) è una forma di solidarietà che permette a bambini svantaggiati, di ricevere istruzione, cibo, assistenza sanitaria, senza dover abbandonare il proprio Paese di origine. E’ un aiuto economico ma richiede anche un coinvolgimento attivo e responsabile da parte del Sostenitore. Aderire al SAD significa assumere un impegno che è morale e non giuridico. L’impegno può essere assunto da un singolo o da gruppi di persone (es: una classe, un gruppo di colleghi, una famiglia, un gruppo di amici…) e può variare nell'importo e nella durata in funzione del paese dove vive il bambino, della sua età e del tipo di progetto che si intende sostenere.

Sono previste diverse tipologie di sostegno: il sostegno individuale che ha come beneficiario un singolo bambino ospite di una casa famiglia o anche che vive stabilmente con la propria famiglia (supporto distribuito) ed il sostegno collettivo di comunità o di gruppi bene identificati, quali scuole, villaggi, ospedali, istituti di accoglienza, orfanotrofi, e così via. L'andamento dei diversi progetti SAD viene monitorato con continuità da volontari che rivestono il ruolo di Referenti di Progetto per l’associazione. Di norma, i Referenti e i volontari dell’associazione.

 

Come si attiva il SAD

Per aderire al progetto ed iniziare quindi un nuovo SAD è sufficiente inviare all’A.G.A.P.E. la scheda di adesione, specificando il tipo di sostegno scelto e i propri dati e attendere la lettera di assegnazione per iniziare a effettuare i pagamenti nel modo più conveniente (i.e. unica soluzione, quota mensile, semestrale, etc.)

Quanto dura un SAD

L’impegno è annuale con rinnovo automatico in assenza di disdetta. Il sostegno potrà essere interrotto dandone comunicazione ad A.G.A.P.E. ONLUS, con un adeguato preavviso per consentire di trovare un altro sostenitore.

Che percentuale tratteniamo

L’associazione prevede per i sostenitori un contributo annuo alle spese dell’associazione di € 10,00 che, insieme alle quote versate dai soci ed alle offerte destinate alla copertura di costi specifici, consente di coprire le spese di gestione senza intaccare i fondi destinati ai progetti SAD che quindi arrivano a destinazione al 100%.

Che documentazione riceve il sostenitore

Dopo l’assegnazione viene inviata una foto del bambino con la sua storia e quella della sua famiglia, se conosciuta (per il SAD individuale), ovvero una informativa completa relativa alla struttura supportata (per il SAD collettivo). L’informativa viene di norma aggiornata almeno una volta l’anno. E’ anche possibile visitare, accompagnati dai referenti, le strutture e conoscere i bambini, sempre nel rispetto di regole volte a salvaguardare la loro serenità.

Quali quote versare

Per il SAD individuale: la quota annuale viene determinata idealmente dividendo i costi della struttura per il numero dei piccoli ospiti e viene ad oggi quantificata in € 780,00. In funzione delle proprie disponibilità si può scegliere di aderire sia con una quota intera che con una parte.

Nel primo caso si sostiene un bambino interamente, incluso il costo del personale che lo accudisce, con

  • € 780,00 quota completa (codice SAD1)

Nel secondo caso il sostegno viene condiviso con altri sostenitori impegnandosi per una delle seguenti quote:

  • € 390,00 per supporto scolastico, supporto alimentare, spese mediche e vestiario (codice SAD4)
  • € 260,00 per supporto scolastico e supporto alimentare (codice SAD3)
  • € 130,00 per spese mediche e vestiario (codice SAD2)

Per il SAD collettivo: si può scegliere una quota annuale libera indicando l'importo nella scheda di adesione (codice COLL).

L’AGAPE è iscritta alla lista delle ONLUS (Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale) e come tale i contributi in denaro (a condizione che i versamenti avvengano tramite banca o c/c postale) possono essere portati in detrazione nella dichiarazione dei redditi semplicemente conservando le ricevute.