Progetto opportunità

AGAPE è stata concepita ed opera sostanzialmente per sostenere la difficile sopravvivenza dei bambini. La nostra esperienza ci ha portato però a dover affrontare concretamente casi in cui questi bambini sono cresciuti e si è riusciti, non senza difficoltà e con molto impegno e sacrificio da parte di tutti, a strapparli a situazioni estreme. Ci siamo interrogati se, compiuti i fatidici 18 anni, questi ragazzi/e erano pronti per camminare da soli ed affrontare il mondo, spesso ostile e poco accogliente per ragazzi/e con storie difficili alle spalle. La risposta è stata, ovviamente, che non potevamo lavarcene le mani e così ci siamo resi disponibili a richieste di proseguire il sostegno anche dopo l'uscita dalla missione.

Le richieste si riferivano a aiuti per studi universitari, inserimento nel mondo del lavoro e altro. Abbiamo avviato a seguito di queste richieste i PROGETTI OPPORTUNITÀ suddivisi nei 3 filoni che illustriamo di seguito:

Sostegno per gli studi universitari

AGAPE crede che consentire ad un ragazzo/a che viene dal mondo delle missioni che sosteniamo di frequentare l'università, abbia tanti significati importanti, tutti positivi. Tra tutti ci piace evidenziarne due:

- impattare in futuro sul mondo che “conta” facendo parlare chi “non conta”

- dare una speranza ed una sfida per gli altri bambini delle missioni, che vedono cadere delle barriere immaginarie verso obiettivi ora raggiungibili!

Crediamo importante non perdere queste occasioni di cambiamento!

Formazione professionale ed inserimento nel mondo del lavoro

Nei paesi in cui operiamo gli educatori locali si affliggono perché spesso sono costretti ad assistere impotenti alla rovina o alla morte di ragazze/i amate e curate per anni, per i quali non sono riusciti a trovare una proposta valida di impiego e vita che costituisse per loro un‟alternativa alla prostituzione, droga, contrabbando e furti. A questi ragazzi spesso manca un‟opportunità, negata dal loro passato e errori. Ci sono poi i casi di ragazzi non più in età scolare o non portati per gli studi o di persone già adulte che per diversi motivi non hanno avuto accesso alla formazione scolastica e professionale istituzionale e si trovano in condizione di non essere in grado di provvedere autonomamente al proprio sostentamento ed a quello dei propri figli, perché non hanno avuto la possibilità di imparare un mestiere. Con questo progetto intendiamo fornire loro questa possibilità e degli strumenti validi per affrontare con più serenità il futuro, evitando altre forme di sostegno che si ridurrebbero all‟assistenzialismo a vita.

Sostegno per educatori volontari

Ci siamo spesso trovati davanti a persone laiche che, per lo spirito di amore e servizio che li anima, hanno rinunciato totalmente alla loro vita e sono privi di qualsiasi forma di tutela. Non crediamo che questo sia giusto e abbiamo avviato delle forme di sostegno a favore degli educatori volontari di alcune missioni facendoci carico del costo dell'Assicurazione Sanitaria e del Piano pensionistico.